Semalt: come funzionano i plugin di WordPress

La creazione di un plug-in per WordPress non è così difficile e può risolvere vari problemi del tuo sito. Copiare, modificare e incollare i codici non è sufficiente in quanto dovresti capire come funzionano i plugin di WordPress e come aggiornarli nel file Functions.php. Il plugin è un modo sicuro per personalizzare il tuo sito.

Jason Adler, un grande esperto di Semalt , assicura che è molto facile iniziare con i tuoi plugin WordPress e puoi sapere come funzionano. I plugin di Wordpress sono gli script o i codici PHP che possono modificare il layout, l'aspetto e il tempo di caricamento complessivo del tuo sito. Forniscono funzionalità complete con hook, ed è per questo che capire come funzionano i plugin di WordPress è essenziale per ogni blogger e webmaster. Proprio come i temi sono necessari per aggiungere funzionalità e aspetto al tuo sito, i plugin di WordPress migliorano le prestazioni delle tue pagine web.

1. FTP nel tuo sito web

La prima cosa che devi capire è come funziona l'FTP, e questo può essere fatto usando un programma FTP specifico, come Coda. Se non sai nulla dell'FTP, ti consigliamo di dimenticare questo passaggio e passare al passaggio successivo.

2. Passa alla cartella del plug-in di WordPress

Una volta ottenuto l'accesso al sito Web tramite FTP, il passaggio successivo è accedere alla cartella del plug-in di WordPress. Questa cartella si trova nella sezione / wp-content / plugins ed è facile da individuare.

3. Creare le nuove cartelle per un plug-in

Per ogni plugin che crei, è importante creare una cartella separata. È facile da creare e devi solo accedere alla dashboard di WordPress e inserire il nome della tua cartella. Non è necessario inserire trattini, spazi, termini o altre parole simili difficili da indovinare.

4. Creare il file PHP primario per il plugin WordPress

Nel passaggio successivo, dovresti creare il file principale, che deve essere il file PHP all'interno della cartella del tuo plugin WordPress. Assicurati di aver dato un nome proprio a questo file come my-only-plugin.php. Dopo averlo nominato, non dimenticare di modificare il file e salvare le impostazioni prima di chiudere la finestra.

5. Imposta le informazioni del plugin

L'ultimo e uno dei passaggi più importanti consiste nel copiare e incollare le informazioni del plug-in nel file principale. Dovresti assicurarti di aver inserito il seguente codice nel file e di aver salvato le impostazioni.

<? Php

/ **

Nome plug-in: My Only Plugin

URI del plug-in: http://www.abcmywebsite.com/my-only-plugin

Descrizione: È il mio primo plugin per WordPress e sono felice di crearlo.

Versione: 2.0

Autore: My Name

URI dell'autore: http://www.abc.mywebsite.com

* /

Questo codice è il commento di PHP, che non sarà visibile direttamente nella sezione di amministrazione di WordPress. Tuttavia, WordPress utilizza questo codice e i dati rilevanti per generare il nome del tuo plug-in e aiutarti a trarre vantaggio anche da altri plug-in. Dovresti comprendere appieno le informazioni e ricordare il codice sopra menzionato se vuoi sapere come funzionano i plugin di WordPress ed eseguire le loro molteplici funzioni su base giornaliera.